Photogallery

Lo spettacolo della migrazione delle gru e l’arrivo delle cicogne

Anche quest’anno l’Oasi Lago Salso mostra prepotentemente i risultati di imponenti lavori di ripristino ambientale che hanno portato alla ricostituzione di centinaia di ettari di zone umide e pascoli consentendo allo stesso tempo un restauro dei paesaggi storici di Capitanata, tutto questo ha aumentato l’idoneità ambientale dell’area nei confronti di numerose specie rare e minacciate. Fra i vari gruppi gli uccelli sono i protagonisti di questa storia a lieto fine e uno dei fenomeni più imponenti di madre natura è lo spettacolo che si può ammirare all’Oasi, infatti da pochi giorni è iniziato il passaggio delle gru (Grus grus), uno dei grandi uccelli tipici delle pianure a pascolo e paludi che. oltre ad aver già affascinato Federico II, con i loro versi preannunciano il loro arrivo trasportando emotivamente l’osservatore verso terre lontane e incontaminate. Alcuni gruppi di gru passano la notte nell’oasi, ma da metà mattina lo spettacolo è veramente imponente con passaggi di centinaia di gru che da sud arrivano radunandosi sull’oasi per poi dirigersi verso i versanti meridionali del Gargano ove volteggiando all’interno di correnti di aria più calda, superano il promontorio per “scivolare” lentamente e senza sforzo verso la Croazia. E’uno spettacolo unico in Italia, afferma Matteo Caldarella (faunista del Centro Studi Naturalistici), in quanto la maggioranza delle gru in primavera scelgono proprio la rotta che dal basso Adriatico parallela alla costa consente agli stormi di prendere quota in corrispondenza del Gargano, qui, continua, l’anno scorso abbiamo stimato il transito di circa 20.000 gru. Ma oltre alla meraviglia del passaggio delle gru, l’aria di primavera si fa sentire e proprio in questi giorni le prime due coppie di cicogna bianca (Ciconia ciconia) tornate dall’Africa sub sahariana, hanno preso possesso di due nidi nell’Oasi che ormai è uno dei siti più importanti d’Italia. Alle luci dell’oasi si oppongono delle ombre sempre in agguato come la presenza di azioni di bracconaggio che purtroppo ancora si manifestano a carico soprattutto degli anatidi, gli esperti si chiedono se anche quest’anno all’arrivo delle marzaiole (Anas querquedula) si sentiranno ancora colpi di fucile nonostante ci troviamo in un’area protetta e con la stagione venatoria chiusa.



1/3  Coppia di Cicogna bianca - foto M. Caldarella - arch CSN onlus
2/3  Prima coppia di Cicogna bianca - foto M. Caldarella - arch CSN onlus
3/3  GRu in migrazione - foto M. Caldarella - arch CSN onlus
CALENDARIO EVENTI
«APRILE 2017»
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Un aggiornamento su tutte le novità del Progetto Life Oasi Lago Salso
La sezione download del progetto Life Oasi Lago Salso
La photogallery del progetto Life Oasi Lago Salso
La videogallery del progetto Life Oasi Lago Salso


Il progetto LIFE + Natura e Biodiversità 2007 - “Interventi di conservazione per l’avifauna prioritaria nell’Oasi Lago Salso” è strutturato in 4 serie di azioni:

1. Azioni preparatorie
2. Azioni concrete di conservazione
3. Azioni di sensibilizzazione e comunicazione
4. Azioni di monitoraggio
Enti che appoggiano il progetto:
  • Comune di Manfredonia
  • Coldiretti
  • Provincia di Foggia
  • Federparchi
  • Regione Puglia, Assessorato all'ecologia
  • Parco Nazionale del Gargano
Soggetto beneficiario:
Partner beneficiari: